GLOSSARIO
per il software gestionale alberghiero

A

Il termine si riferisce alle promozioni che garantiscono uno sconto a coloro che prenotano il proprio soggiorno entro certi termini (generalmente diverso tempo prima della data di arrivo).

Average Daily Rate – Tariffa Media Giornaliera
Average Length of Stay = Durata media del soggiorno
Vocabolo derivante dal verbo latino il cui paradigma e’: ago, agis, egi, actum, agere (fare, agire, lavorare ecc.). Si tratta di un’impresa intermediaria d’affari oppure, impresa fornitrice di servizi.
Questo vocabolo inglese può essere tradotto in lingua italiana con: contingente, parte, porzione, spartizione, ma senza alcuna attinenza turistica. Ha un preciso significato turistico invece, allorché si tratta di un particolare rapporto tra Hotels e Agenzie di Viaggi per la prenotazione e l’uso di un certo numero di camere e per un determinato periodo. La Convenzione Internazionale tra la FUAAV (Agenzie di Viaggi) e l’AIH (Associazione Albergatori) negli art. 47 – 48 – 49 e 50, pur non usando il vocabolo allotment, spiega chiaramente trattarsi di un certo numero di camere (contingentamento) che l’albergatore mette a disposizione dell’Agenzia di Viaggi a particolari condizioni riguardanti: a) il numero delle camere; b) il prezzo convenuto che può prevedere il pagamento del vuoto pieno; c) il periodo di durata dell’impegno reciprocamente assunto.

B

Best Available Rate. La Best Available Rate è una tariffa base, di uso comune; a partire da questa, il revenue manager costruisce la sua piramide di prezzi. La Best Available Rate serve anche per confrontare le proprie tariffe con quelle degli altri hotel.

Dall’inglese “to book” prenotare. Il vocabolo è usatissimo presso tutte le organizzazioni turistiche: Agenzie di Viaggi e Tour Operator, compagnie aeree e marittime, alberghi e autotrasporto turistico, col significato di prenotazione, iscrizione, registrazione. Molto meno usata è invece l’espressione idiomatica bookingclerk, che vuol dire impiegato di biglietteria. Il booking (o prenotazione), è obbligatorio per il trasporto aereo e marittimo mentre per quello ferroviario lo è soltanto per assicurarsi il posto e per viaggiare in alcuni treni speciali.

Software integrabile all’interno di siti web per automatizzare il processo di prenotazione di voli e camere d’albergo. Tali software possono avere più o meno funzioni in base alle esigenze dell’utente. I più semplici in ambito alberghiero permettono di prenotare solo le camere. Altri, invece, permettono di prenotare, oltre alle camere, anche servizi aggiuntivi, gestire offerte speciali e pacchetti promozionali. Per farsi un’idea del funzionamento si può simulare una prenotazione su portali specializzati in viaggi come Expedia.it, Booking.com e Venere.com

Si tratta della finestra temporale entro cui l’hotel riceve le prenotazioni per un determinato periodo di soggiorno.

Punto di pareggio tra la somma dei costi fissi e variabili di un hotel e i suoi ricavi

c

La transazione o una qualunque altra azione eseguita da un utente: prenotazioni, richieste d’informazioni, iscrizioni alla newsletter, per esempio.

Acronimo di Computer Reservation System, sistema di prenotazioni computerizzato utilizzato, a partire dagli anni ’60, dalle compagnie aeree per gestire il processo di prenotazione dei posti sui rispettivi voli. Il CRS è usato principalmente per gestire le prenotazioni, è installato in una sede centralizzata ed è utilizzato da diversi hotel non necessariamente collegati fra loro. Le agenzie di viaggio, in relazione al tipo di lavoro che svolgono, utilizzano prevalentemente un CRS.

Codice costituito da un carattere di due lettere utilizzata per identificare catene alberghiero con uno GDS e può molto secondo ciascun sistema.

Un Content Management System, in acronimo CMS, letteralmente “sistema di gestione dei contenuti“, è uno strumento software installato su un server web studiato per facilitare la gestione dei contenuti di siti web, svincolando l’amministratore da conoscenze tecniche di programmazione. Esistono CMS specializzati, cioè appositamente progettati per un tipo preciso di contenuti (un’enciclopedia on-line, un blog, un forum, ecc.) e CMS generici, che tendono ad essere più flessibili per consentire la pubblicazione di diversi tipi i contenuti. Tecnicamente un CMS è un’applicazione lato server, divisa in due parti: la sezione di amministrazione (back end), che serve ad organizzare e supervisionare la produzione dei contenuti, e la sezione applicativa (front end), che l’utente web usa per fruire dei contenuti e delle applicazioni del sito. I CMS possono essere programmati in vari linguaggi tra cui più comunemente in ASP, PHP, .NET; il tipo di linguaggio adoperato è indifferente a livello di funzionalità. Alcuni linguaggi rendono il CMS multipiattaforma, mentre altri lo rendono usufruibile solo su piattaforme proprietarie.

È un software che permette l’aggiornamento di tariffe e disponibilità sui vari portali di prenotazioni booking.com, venere, hrs ecc… senza dover accedere singolarmente ad ognuno tutte le volte che avete il bisogno di aggiornarli.

Customer Relationship Management. Il metodo e il concetto utilizzato per gestire le relazioni con i clienti, ad esempio, con ospiti o un insieme qualificato di ospiti. CRM viene utilizzato per la comunicazione con i clienti mirata e coinvolgimento del cliente, e richiede che tutti i dati dei clienti e interazioni con i clienti / transazioni sono memorizzati nei database. I dati vengono integrati / trattati nell’ambito della società e utilizzati a fini speciali, come le campagne di mailing e le offerte promozionali personalizzate etc.

Closed to Arrival. Si intendo giorni prestabiliti per l’arrivo alla struttura ricettiva, generalmente gli hotel non utilizzano questo settaggio, inveve è molto usuale trovarlo per i villaggi turistici.

Closed to Departure. Si intendo giorni prestabiliti per la partenza dalla struttura ricettiva, generalmente gli hotel non utilizzano questo settaggio, inveve è molto usuale trovarlo per i villaggi turistici

D - F - G

Il processo di revenue management applicato vendendo lo stesso prodotto con tariffe differenti a consumatori diversi.

Possibilità effettiva di utilizzazione, agevole e sicura, anche con “soluzioni alternative” o servizi integrativi di ausilio, dell’ambiente per l’uomo, costituito da spazi racchiusi o spazi naturali e dalle relative attrezzature e servizi offerti.

Acronimo di Global Distribution System, sistema di distribuzione commerciale basato sull’infrastruttura di un CRS. L’attributo “globale” è riferito alla varietà dei prodotti/servizi distribuiti, non necessariamente correlati al business turistico.

Gross Operating Profit Per Available Room. Una metrica per misurare la differenza fra il totale dei ricavi e i costi operativi e di marketing per ogni camera.

È dato dal numero dei letti (o posti-letto) moltiplicato per le giornate di effettivo funzionamento degli esercizi, al netto delle eventuali chiusure stagionali. Indica la massima capacità di accoglienza effettivamente offerta dagli esercizi ricettivi. L’indicatore può essere significativamente calcolato per singolo esercizio e per tipologie e categorie di esercizi, per territori e per tipologie di località; indica la capacità massima di accoglienza ricettiva, in termini di presenze, nel caso di discontinua disponibilità dell’offerta.

È dato dal numero dei letti (o posti-letto) moltiplicato per 365. Indica la massima possibile utilizzazione dell’offerta ricettiva per anno. L’indicatore può essere significativamente calcolato per singolo esercizio e per tipologie e categorie di esercizi, per territori e per tipologie di località; indica la capacità massima di accoglienza ricettiva, in termini di presenze, nel caso di piena e continua disponibilità dell’offerta.

M

Per maincourante o giornale d’albergo, s’intende un libro contabile sul quale vengono immesse tutte le registrazioni contabili giornaliere di tutti i servizi prestati da ogni reparto (bar, ristorante, lavanderia, hotel, ecc.) ai singoli clienti. Negli Hotel erano dei registri protocollari in genere gestiti alla reception dove venivano annotate presenze, prenotazioni, check-in, check-out, dettagli di pagamento del cliente. Oggi non esistono più (salvo alcuni casi) e si utilzzano dei programmi software chiamati PMS [Property Management System] e più comunemente “gestionali”.

Il marketing management è il processo di pianificazione e di realizzazione della concezione, del pricing, della promozione e della distribuzione di idee, beni, e servizi al fine di creare scambi che consentano di conseguire gli obiettivi di individui e organizzazioni (Kotler).

Segmenti di mercato. Differenziazione dei segmenti di clientela per organizzare attività di vendita bersaglio specifici gruppi, come ad esempio IND = viaggiatore individuale.

Un programma di tasso netto di OTA di cui il programma include comunemente di marketing e il posizionamento preferenziale per i partecipanti del hotel.

Un tipo di motore di ricerca che aggrega l’inventario di ogni hotel da diverse fonti, presentandolo poi all’utente in una sola pagina.

La sigla MICE sta per Meetings, Incentives, Conferences and Exhibitions (riunioni, incentive tour, conference ed esposizioni). Per individuare motivazioni di viaggio pertinenti alla meetings industry, se lo scopo principale del viaggio è legato a motivi di lavoro/affari, esse possono essere ulteriormente suddivise in “partecipazione a meeting, conferenze o congressi, fiere ed esposizioni” e “altri motivi di lavoro e affari”. Organizzazioni internazionali del settore come la International Congress and Convention Association (ICCA), la Meeting Professionals International (MPI) e la Reed Travel preferiscono usare il termine meetings industry all’acronimo MICE, che non identifica in maniera esplicita la natura economica (resa con il termine industrial) di tali attività.) sa con il termine industrial) di tali attività. [Tradotto e adattato da UNWTO]

Minimum Length of Stay = durata minima del soggiorno. E’ usato come una limitazione e uno strumento di controllo per la disponibilità delle camere all’interno del processo di gestione delle entrate.

Market Penetration Index. Una metrica utile per determinare se un hotel abbia conquistato una buona quota di mercato, in termini di occupazione delle camere, rispetto a un certo gruppo di strutture concorrenti. Per calcolare l’MPI devi dividere l’occupazione in percentuale del tuo hotel per l’occupazione in percentuale complessiva dei tuoi competitor. Come nel caso dell’ADR, un valore MPI superiore a 1.00 indica che il tuo hotel si è assicurato una bella fetta della torta. Al contrario, un MPI inferiore a 1.00 suggerisce che i tuoi concorrenti stanno rosicchiando un po’ della tua porzione di mercato.

I - L

L’Indice di Utilizzazione Netta (U.N.) è il rapporto tra le presenze registrate negli esercizi e la disponibilità di letti alberghieri espressi in termini di giornate-letto: UL=P/(L*G)*100 dove P = presenze registrate negli esercizi L = letti degli esercizi corrispondenti G = numero delle giornate di effettiva apertura degli esercizi.

L’Indice di Utilizzazione Lorda (U.L.) è il rapporto tra le presenze registrate negli esercizi e la disponibilità di letti alberghieri espressi in termini di giornate-letto: UL= P/(L*G)*100 dove P = presenze registrate negli esercizi L = letti degli esercizi corrispondenti G = numero delle giornate di disponibilità dei letti al lordo delle chiusure stagionali.

Chi viaggia per piacere o per altri motivi personali, non per lavoro.

Sconti applicati dalle strutture ricettive per incentivare soggiorni piàù lunghi della media ricavata dallo storico delle prenotazioni. Esempi diffusi sono gli sconti su soggiorni di almeno cinque e sette notti. Rientrano in questa categoria anche le promozioni 3×2, 7×6 e 14×12.

Richiedi una demo gratuita

FONTI

Formazione Turismo – formazioneturismo.com
OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO – ontit.it
Web e Turismo – webeturismo.com

Creiamo il PMS ideale per ogni reparto del tuo hotel.